NOVITA'

Legge regionale n. 10 del 7/11/2013 pubblicata sul BURL l’11/11/2013 “Disposizioni in materia di promozione e tutela dell’attività di panificazione”

COSA FARE
PER I PANIFICI ATTIVI ALLA DATA DEL 26/11/2013

DISPOSIZIONI IN BREVE

Se il preposto è in possesso dei requisiti previsti per lo svolgimento dell’attività di panificazione serve comunicare al SUAP e al Registro delle Imprese, entro 180 giorni dalla data del 26/11/2013, il nominativo del responsabile dell’attività produttiva (il PANIFICATORE).

Se il preposto NON è in possesso dei requisiti previsti per lo svolgimentodell’attività di panificazione si avranno 12 mesi di tempo dalla data di attuazione dei corsi da parte della Giunta Regionale per mettersi a regime coi corsi di formazione.
(Per ogni attività produttiva dove è presente un laboratorio di panificazione serve nominare un responsabile in possesso dei requisiti.)

Elenco REQUISITI:

a) avere prestato la propria opera per almeno tre anni presso un’impresa di panificazione con laqualifica di operaio panettiere o una qualifica superiore secondo la disciplina dei vigenti contratti;
b) aver esercitato per almeno tre anni l’attività di panificazione in qualità di titolare, collaboratore familiare o socio prestatore d’opera con mansioni di carattere produttivo;
c) diploma afferente la materia oggetto della presente legge; l’elenco dei diplomi di cui al presente punto è individuato dalla Giunta regionale;
d) diploma di qualifica di istruzione professionale in materie attinenti l’attività di panificazione
conseguito nel sistema di istruzione professionale, unitamente a un periodo di attività lavorativa di panificazione di almeno un anno presso imprese del settore, oppure di due anni qualora il diploma sia ottenuto prima del compimento della maggiore età;
e) attestato di qualifica attinente l’attività di panificazione o ottenimento del profilo di panificatore, in base al quadro regionale degli standard professionali (QRSP), conseguito a seguito di un corso di formazione professionale, unitamente a un periodo di attività lavorativa di panificazione della durata di almeno un anno svolta presso imprese del settore.

I SOGGETTI CHE NON SONO IN POSSESSO DEI REQUISITI DI CUI SOPRA POTRANNO SANARE LA PROPRIA POSIZIONE PARTECIPANDO A UN CORSO DI FORMAZIONE PRESSO UN ISTITUTO ACCREDITATO DALLA GIUNTA REGIONALE.